Smaltire correttamente per non rischiare

Guai seri per il titolare di una ditta di Livorno che ha disperso per strada 300 chili di polvere per estintori.Leggi l'articolo sotto, da "Il Tirreno" del 27/10/14

La norma tecnica per la manutenzione degli estintori Uni 9994-1 del 2013 al punto 4.6.2 consente all’AZIENDA  CLIENTE di richiedere evidenza della corretta esecuzione delle attività previste dalla legislazione vigente in materia ambientale. 

PERCHE’ RICHIEDERLO? Per non incorrere in un controllo come quello previsto dall’articolo e anche per accettarsi che oltre ad essere fatturato venga anche eseguito. 

QUANTO COSA RICHIEDERLO?  Gratuito, il documento è obbligatorio per la ditta manutentrice ed un diritto riceverlo per l’azienda cliente. 

E’ RIFERITO SOLO AI MIEI ESTINTORI? No, è cumulativo per tutte le polveri smaltite dall’azienda manutentrice.  Considerando che si esegue ogni 3 anni e che la maggior parte degli estintori a polvere è di 6 kg, gli si può addirittura fare anche i conti in tasca!. 

E OLTRE AL DOCUMENTO COME POSSO MATERIALMENTE VERIFICARE? Il punto 4.6.1. della norma impone di riportare in maniera indelebile all’interno dell’estintore mese/anno dell’operazione e denominazione dell’azienda che l’ha eseguito, oltre naturalmente a indicarlo esternamente.  Questo probabilmente darà maggior rilievo ai manutentori che rispettano le regole.  Richiede di aprirne uno implica un piccolo investimento di denaro del cliente per una sua maggiore tranquillità.  ( vedere allegato pescante)

Buona verifica

  

Questa e-mail ha l’obiettivo di promuovere i prodotti e servizi oggetto dell’attività del Gruppo Lupi. Si rimanda al proprio consulente qualsiasi valutazione sui rischi inerenti la propria attività o settore.

Alcuni articoli possono essere rinvenuti dalla rete web ed evidenziati perché ritenuti di utilità comune. Si declina perciò ogni responsabilità su eventuali errori anche di contenuto.